MINI

About

SEREMINI è il titolo di un progetto d’illustrazione realizzato dall’artista Serena Viola.

E' un seme, una cosa piccola ma importante come l’origine di tutte le cose.
E' un ritratto, il fermo immagine dell’attimo in cui la meraviglia è tutto quello che ci circonda.
Dove le cose azzurre non si mangiano, il cielo è molle, prendo una nuvola e vado a Barcellona, io sto dalla parte dei pistilli, meno male che non sono nato a Parigi perché non conosco una parola di francese, non ho bisogno che sia facile, ho bisogno che ne valga la pena.

..."mi fanno venire in mente l’attenzione dei bambini verso la fiaba. Non ricordo di avere mai notato un’attenzione superiore. C’è una richiesta complice di bellezza e di perfezione nel bambino che ascolta. non può sopportare la delusione della trasandatezza, dell’imprecisione del racconto. la domanda non è mai fine a se stessa, ha sempre senso, perchè l’attesa è uno stato di purezza, in cui la parola sparge intorno a sè un incantesimo, anzi un incanto. Nulla è più sconvolgente e meraviglioso di avvertire dentro di sè la sovrabbondanza della propria capacità di percezione. Mi piacerebbe una cosa che si rivolge ai genitori accompagnati dai bambini in cui si chiede loro di aprire una breccia decisiva e agile, di provare un ascolto che si misura con quello dei bambini. L’attenzione è desiderio"

C. Sanfilippo
MINI è una misura piccola da cui partono tutte le cose
MINI è un mondo incantato dove i bambini si muovono tra colori, forme e parole, come protagonisti delle pagine di un libro illustrato
MINI è un ritratto su commissione
MINI è anche una mini-linea personalizzata dedicata ai grandi e ai bambini.

artwork

Il lavoro su commissione è realizzato con tecnica mista (disegno a mano + digitale) e stampato, partendo da una fotografia inviata dai genitori ed elaborata da Serena. La stampa è su carta per il formato 50x70 e su bilaminato spessore 1 cm per il formato 100x125. L’originale in formato cm 50x70 viene incorniciato con una cornice semplice da esposizione, firmato, corredato dalla frase e consegnato con un certificato di purezza MINI (certificato di autenticità). Dalla matrice possono essere realizzate delle copie in formati 30x40/50x70/100x125 cm.

mostra

Il lavoro viene presentato in occasione di una mostra organizzata in diverse location. Durante la mostra i genitori vedranno esposto l’artwork per la prima volta. Il coinvolgimento emotivo e la sorpresa fanno parte del progetto che desidera regalare l’emozione della meraviglia.


per informazioni: info@seremini.it


Serena Viola Illustratrice, artista e designer, vive e lavora a Milano. Ha vinto un Award dell’Illustrazione Italiana,
ha esposto alla Galleria Cavaciuti di Milano, alla Biblioteca della Moda, alla casa d’aste San Lorenzo e in diverse mostre internazionali di illustrazione.
Compare nell’Annual dell’illustrazione Italiana dal 2007 al 2013. Collabora ed ha collaborato con case editrici e con le più importanti agenzie realizzando opere per brand internazionali.

www.serenaviola.it | serena@serenaviola.it

News

artwork MINI, da sabato 1 a lunedì 3 Giugno
Galleria Strasburgo, 2 - 20122 Milano (MM San Babila)

ambiente mini, tra fiori colorati, voce e chitarra di Claudio Sanfilippo e profumo di zucchero filato
Le donne creative: Serena Viola & Save the Date per “Mini” in mostra

Quando ti invitano ad una mostra, solitamente, la presentazione si fa forbita ed aulica. Ma in questa Mini Mostra anche la presentazione è da esporre. Tenerezza e leggerezza, creatività ed impegno sono le parole chiave che mi sovvengono nel pensare a questo progetto inaspettato e pieno di piccoli stupori. Serena Viola è l’artista che ha pensato e sviluppato Mini, le Funky la conoscono di persona e abbiamo parlato di Mini sedute comodamente su una sdraio (quando ancora non era Ottobre a Maggio) tra una birretta ed i bambini che scorrazzavano allegri in un giardino. Ce ne siamo innamorate e com’è giusto per le cose belle, ora Mini viene condiviso e da Sabato 1 Giugno tutti quanti potranno vedere le tavole fatate di Serena.
Nel frattempo le abbiamo fatto un paio di domande!

Le mille idee di un’illustratrice! Puoi descriverci in breve chi sei e come è nato Mini?
In brevissimo: sono un’ illustratrice che dipinge e si occupa anche di comunicazione visiva, con un passato da architetto. Da qualche tempo sono riuscita a ritagliarmi uno spazio per portare avanti alcuni progetti a cui tengo molto e che riguardano principalmente l’editoria per ragazzi. MINI è nato come un libro illustrato che si è trasformato prendendo come al solito la sua strada, è un progetto in divenire. Mini è una misura piccola ma importante, è da dove iniziano tutte le cose. Ho cominciato ad immaginarlo mentre vedevo crescere Emma (la mia mini nipote). Mi è sembrata una meraviglia lei e il suo mondo così semplice e naturale da sembrare saggio. Come mi capita di solito, ho trasformato tutto quel sentire in immagini, l’ho inserita in un luogo della fantasia dove secondo me vivono i bambini. Al disegno ho affiancato dei testi con un tono adulto/ironico, alcuni scritti da me altri presi da anni e anni di sottolineature di libri (che sembrava una mania e invece poi a qualcosa serviva). Nell’insieme c’è molta tenerezza.

I bimbi sono i soggetti principali di questo progetto, trasformati in piccoli elfi. Raccontaci che tipo di reazioni hai avuto da parte dei genitori e soprattutto cosa ti hanno detto i “modelli”.
La reazione è stata emozionante e inaspettata. Ho visto una fuoriuscita incontrollata di tenerezza e anche qualche lacrima. Le foto su cui lavoro sono comuni foto che un genitore scatta al figlio, non è necessario che siano belle, belle sono le espressioni dei bambini in cui trovo lo spunto per creare un mondo che non è mai tradizionale ma onirico. A volte mi viene in mente prima un colore, a volte una forma, altre volte arrivano prima le parole.

L’immaginario fiabesco è di prim’ordine in Mini. Quali sono le tue fiabe preferite?
Non ho delle fiabe preferite, vado sempre in direzioni non tradizionali dove l’immagine è legata a doppio filo con le parole: piccoli albi illustrati che dicono molto, dove si sottraggono informazioni cercando l’economia dei segni e delle forme, e si lascia quindi al lettore il grande piacere di intervenire nell’immaginario per completarne il senso. Per citarne solo qualcuno..“Sembra questo sembra quello” dell’Agostinelli, oppure che “Cos’è un bambino” di Beatrice Alemagna.

Chi è l’illustratore per bambini che ti piace di più?
Ce ne sono diversi ma tra tutti, Kveta Pacovska

Se potessi tradurre in un oggetto il tuo progetto Mini, in cosa si trasformerebbe?
un annaffiatoio. Qualcosa che contiene e dispensa una sostanza/sensazione rigenerante.
II° edizione mostra MINI artwork di Serena Viola
da sabato 14 a domenica 15 settembre, presso la Casa della Danza e della Musica, Basiglio, Milano
Con il patrocinio del Comune di Basiglio